[itCatania] Cinque libri per l’estate catanese in compagnia della lettura – Notizie dagli it – Noi Italiani Forum

Shopping cart

close

Nessun prodotto nel carrello.

notification icon
itNoi applicazione
Tutto il meglio di Noi italiani.it sul tuo telefono
Installa

Forum

[itCatania] Cinque ...
 
Condividi:
Notifiche
Cancella tutti

[itCatania] Cinque libri per l’estate catanese in compagnia della lettura


Domenico Tropeano
(@domenicot)
Membro Admin
Registrato: 1 anno fa
Post: 480
Topic starter  

https://catania.italiani.it/cinque-libri-per-lestate-catanese-in-compagnia-della-lettura/

Cinque libri per l’estate catanese. Cinque proposte siciliane (uscite da poco) per trascorrere le vacanze in compagnia della lettura.

«Nella mia esperienza la spinta a scrivere è sempre legata alla mancanza di qualcosa che si vorrebbe conoscere e possedere, qualcosa che ci sfugge. E siccome conosco bene questo tipo di spinta, mi sembra di poterla riconoscere anche nei grandi scrittori le cui voci sembrano giungerci dalla cima d’una esperienza assoluta. Quello che essi ci trasmettono è il senso dell’approccio all’esperienza, più che il senso dell’esperienza raggiunta; il loro segreto è il saper conservare intatta la forza del desiderio

 Italo Calvino, “Mondo scritto e mondo non scritto”, 1983

Books 1617327 1280
Cinque libri per l’estate catanese . Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; | io sono orgoglioso di quelle che ho letto. Jorge Luis Borges

Cinque libri per l’estate catanese (un’estate caldissima)

Siciliane contro di Elio Camilleri, pubblicato da Algra Editore con la prefazione di Graziella Proto. Un racconto straordinario che parte dal 1848 e arriva ai giorni nostri. Un racconto che parla di donne siciliane, di ribellione e di coraggio. Un libro, ancora, che parla di desiderio di libertà, di forza, di lotta alla mafia e di partigiane. Siciliane contro è un volume ricco di personaggi, come Peppa ‘a Cannunera e Maria Occhipinti, attivista, scrittrice e leader del movimento anarco-antimilitarista Non si parte! di Ragusa.
Il silenzio dei giorni di Rosa Maria Di Natale, pubblicato da Ianieri nella collana Forsythia. Romanzo d’esordio, si ispira al delitto di Giarre, un fatto di cronaca nera del 1980 avvenuto in provincia di Catania e che portò alla nascita del primo circolo Arcigay. Il protagonista si chiama Peppino Giunta, siciliano di nascita e milanese d’adozione. Nello spazio di una notte racconta il suo drammatico vissuto al capo della redazione dove lavora come correttore di bozze. Ricostruendo i dolori del passato nel suo paesino ai piedi dell’Etna brulicante di contadini orgogliosi e passioni umane, aumentano le probabilità di perdersi tra apparenza e realtà. Quanto può far male il rifiuto della diversità? Può, almeno la morte, spegnere i vecchi rancori familiari? 
La scelta negata. Il diritto all’aborto nel paese dell’obiezione di Patrizia Maltese, Villaggio Maori Edizioni. Nel 1978 il diritto all’aborto veniva finalmente riconosciuto dalla legge italiana, grazie a una lunga battaglia femminista per la tutela della salute e dell’autodeterminazione delle donne. Oltre quarant’anni dopo l’approvazione di quella legge, Patrizia Maltese ripercorre la strada tortuosa della sua applicazione, restituendo voce alle donne e mettendo in luce la storia di un diritto garantito solo sulla carta. Un libro necessario, un’inchiesta rigorosa e amara che ci racconta l’ipocrisia e le storture di un sistema che continua ad arricchirsi sul corpo delle donne.

Reading 925589 1280

 

Quando dico “leggere”, intendo non solo l’alfabeto, ma le città, i volti, il cielo, come ci ha insegnato la magnifica tradizione italiana di Leonardo da Vinci e Galileo Galilei. Oggi si è persa la consuetudine con il cartaceo cioè la centralità del libro e si è chiusa la bottega delle esperienze trasformate in linguaggi. Bisogna lavorare per capire il mondo, mescolando letture, iniziative e anche ignoranze, perché non si dà conoscenza senza l’energia dell’errore e la capacità di correggersi. (Silvio Perrella)

Libri, libri e ancora libri

Come ammazzare il tempo quando sei morto di Sal Costa, Morellini Editore. Salvuccio Di Fini, per caso e non per vocazione, si ritrova a fare l’investigatore privato nella sua Catania, dopo un periodo pieno di speranze trascorso a Milano a studiare in Accademia. Pedina mogli e mariti infedeli assieme all’inaffidabile e svogliato cognato Tano. Quando un senatore di lungo corso, noto per avere le mani in pasta in affari di dubbia legittimità, gli affida l’incarico di pedinare la bella e giovane moglie, Salvuccio sente odore di guai. Il compenso, però, è di quelli che non si possono rifiutare. A poche ore dal pedinamento, viene ritrovato il cadavere della signora e il senatore diventa il primo sospettato di omicidio. Da quel momento per Salvuccio inizia l’incubo…

La medaglietta ritrovata: Catania, Piazza Esposizione 1907 di Alfredo Sorbello, Editore Ass. Akkuaria. Catania, anni ’70, una medaglietta ritrovata, come una macchina del tempo, trasporta la memoria di un anziano alla propria fanciullezza. Ai suoi occhi si materializza la città etnea nel 1907, in fermento per i preparativi di una grande esposizione.Centinaia di migliaia di visitatori verranno in una Catania che dovrà essere pronta a pavoneggiare i propri edifici, la propria arte e la propria industria. In quel momento felice si trovano i vita il fior fiore dell’intellighenzia storica: Verga, Capuana, De Roberto, Martoglio, Rapisardi, i grandi architetti Franco, Malerba e Lanzerotti, i pittori Gandolfo e Abate, tutti riprendono vita e animano la trama del racconto.

Questi sono i nostri cinque libri per l’estate catanese. E voi cosa leggerete sotto l’ombrellone?


   
Citazione
Cristina Scevola
(@cristinascevola)
New Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 4
 

🙂


   
RispondiCitazione
Condividi: