Italiani in Brasile, Antonio Businelli chef per amore - Noi Italiani

Noi Italiani

notification icon
itNoi applicazione
Tutto il meglio di Noi italiani.it sul tuo telefono
Installa

Italiani in Brasile, Antonio Businelli chef per amore

Oggi vi raccontiamo la storia di Antonio Businelli, un nuovo membro della community itNoi.it. Antonio ha lasciato la Calabria, dove vive ancora la sua famiglia, per trasferirsi in Brasile. Ora la sua vita è a San Paolo, una megalopoli di circa 13 milioni di abitanti, di cui 6 milioni discendenti da italiani. Antonio racconta su noi.italiani.it la sua avventura.

Perché hai deciso di trasferirti in Brasile?

Mi sono innamorato di una donna italo-brasiliana e poi di questo splendido Paese.

Una decisione maturata, quindi, per amore. Dove hai conosciuto tua moglie?

Brasile
Antonio Businelli

L’ho conosciuta quindici anni fa a Lamezia Terme, nell’emporio ora gestito dalla mia famiglia. Si tratta di una cartolibreria che distribuisce anche la ‘Gazzetta del Sud’. E’ qui che ho incontrato mia moglie. I suoi genitori sono calabresi ma vivono in Brasile. Quando ho visitato San Paolo (São Paulo) mi sono innamorato anche di questo splendido paese e dei suoi posti meravigliosi.

Da qui la decisione del trasferimento?

Sì. Dopo alcuni anni vissuti insieme a Lamezia Terme, abbiamo deciso insieme di trasferirci a São Paulo del Brasile. Dopo un primo periodo trascorso per ambientarmi in questa immensa città, mi sono reso conto che tantissimi abitanti sono italiani e l’italianità qui è molto sentita e radicata in diversi settori.

In quali settori in particolare?

Io sono un appassionato di cucina e ho subito notato che l’arte culinaria italiana è molto apprezzata. Ho, quindi, deciso di dedicarmi alla mia passione. Sono riuscito a farmi conoscere, partecipando ad alcuni eventi. Successivamente sono stato contattato da Gianfranco Caputo che mi ha nominato ambasciatore in Brasile del “Menu Tipico Lametino”. Insieme al proprietario del ristorante Fricco ho organizzato “La settimana di cucina calabrese”.

La cucina calabrese è molto apprezzata?

Sicuramente tanto. Da qui e partita l`idea di aprire “La Bottega di Nino”. Si tratta di un bistrot che si trova nel quartiere Villa Olimpia. Ho lavorato e continuo a faro per far conoscere la cucina italiana e i veri piatti calabresi e sto ottenendo anche un buon riscontro.

Sei riuscito a partecipare a eventi?

Sono stato invitato a fiere gastronomiche, eventi organizzati dall’Istituto Italiano di cultura di San Paolo, dallo Yacht Club Santos, dal Museu da Casa Brasileira. Ho sempre presentato piatti italiani o della mia regione.

Il prodotto più apprezzato?

La nostra cucina è molto apprezzata, ma se devo indicare una pietanza particolare, beh è sicuramente il nostro tipico panino con la porchetta o la salsiccia.

E ora Nino?

Ho chiuso il bistrot e ho avviato un’altra attività per la preparazione di prodotti. Un posto piccino, con soli otto posti a sedere, dove però con prenotazione si può gustare un’ottima cucina italiana dai sapori antichi e assistere direttamente alla preparazione dei piatti.

Noi della community noi.italiani.it siamo felici che Nino si sia aggiunto a itNoi.it e che con i suoi piatti faccia conoscere e assaporare quanto di buono l’Italia sa offrire. Benvenuto Nino.

Subscribe
Notificami
10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
10
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x