[SCOPRI L’ITALIA] Villa Nobel a Sanremo, il buen retiro di Alfred Nobel – Scopri l’Italia – Noi Italiani Forum

Shopping cart

close

Nessun prodotto nel carrello.

notification icon
itNoi applicazione
Tutto il meglio di Noi italiani.it sul tuo telefono
Installa

Forum

[SCOPRI L'ITALIA] V...
 
Condividi:
Notifiche
Cancella tutti

[SCOPRI L'ITALIA] Villa Nobel a Sanremo, il buen retiro di Alfred Nobel


Domenico Tropeano
(@domenicot)
Membro Admin
Registrato: 1 anno fa
Post: 480
Topic starter  

https://www.italiani.it/villa-nobel-alfred-nobel/

Da Stoccolma a Sanremo, dai freddi gelidi della Svezia al clima mediterraneo della Riviera di Ponente. Alfred Nobel, noto soprattutto per essere l’ideatore e il fondatore del Premio Nobel, colui che inventò nel 1867 la dinamite, ormai quasi sessantenne aveva scelto di vivere in Italia, nella Riviera Ligure. E aveva acquistato a Sanremo una villa che porta ancora oggi il suo nome. Elegante, imponente, un po’ eccentrica, è circondata da uno splendido giardino che si allunga fino al mare. Circa seimila metri quadrati ricchi di piante pregiate, alcune particolarmente rare, importanti testimonianze della macchia mediterranea che contraddistingue le coste italiane. Proprio in questo parco si trova fra altri un altissimo cipresso usato come pianta ornamentale e sotto il quale si trova un antico cannone. Alfred Nobel, quando viveva in questa villa sanremese, lo utilizzava per i suoi esperimenti sulla gittata delle armi. E in questa villa aveva attrezzato un laboratorio che utilizzava per i suoi esperimenti.

Il chimico svedese ha vissuto a Sanremo gli ultimi anni della sua vita

E’ ancora uno splendido edificio quello abitato dal chimico svedese che fu anche un imprenditore e un filantropo. Era stato costruito, su progetto dell’architetto Filippo Grossi, nel 1871 per un farmacista torinese. Già tre anni dopo era stata messa in vendita e acquistata da un cavaliere genovese. Nel 1891 nuovo cambio di proprietà. Questa volta ad acquistarla fu proprio Alfred Nobel. Non più giovane e con la necessità, anche per ragioni di salute, di vivere in un clima mite come quello della costiera ligure. Questa la storia fino a Nobel. Il chimico svedese, per l’importante fama che lo accompagna tutt’oggi, e forse anche perché qui ha vissuto fino alla fine della sua vita, è colui che ha dato il nome alla villa.

ingresso villa nobel sanremo 
(ph credit: Georges Jansoone, CC BY 3.0)

Un edificio storico in stile moresco, particolare fin dalla sua progettazione. E che Nobel, una volta acquistato, fece modificare con un intervento di restauro. La villa fu sopraelevata di un piano, modificandone quindi la struttura centrale del tetto. L’aspetto esteriore però rimase molto vicino a quello del progetto originale. Anche l’interno fu reinterpretato seguendo la moda di quello stile neocoloniale tanto in voga alla fine del XIX secolo. Qui Alfred Nobel trovò, e si costruì, l’ambiente giusto per studiare e sperimentare trascorrendo immerso nei profumi della Riviera gli ultimi anni della sua vita. “Il mio nido”, così aveva deciso di chiamarla. Morì sei anni dopo l’acquisto, nel 1897, a soli 63 anni. E nella villa sanremese si celebrò anche la cerimonia funebre, officiata da un pastore dell’ambasciata di Svezia a Parigi, suo intimo amico.

Quando il Ponente Ligure attirava il bel mondo del nord Europa

Villa Nobel racconta la storia di un’epoca, quando il ponente ligure attirava, tra Otto e Novecento, personalità importanti della scienza, della letteratura e del bel mondo di allora. Dopo la morte di Alfred Nobel e vari passaggi di proprietà, la villa fu venduta a fine anni Sessanta del secolo scorso all’Azienda Autonoma di Soggiorno di Sanremo e poi alla provincia di Imperia che ne ha fatto una prestigiosa sede di rappresentanza e di importanti manifestazioni culturali. La villa custodisce mobili appartenuti allo scienziato: il suo studio, la biblioteca, un salotto, la camera da letto.

retro di villa Nobel 

Ospita anche un’esposizione permanente, Scopri l’Ottocento, dove è illustrato l’utilizzo della dinamite in campo civile e dove, fra le tante curiosità, si descrivono gli altri brevetti di Nobel. Ci sono anche i ritratti dei Premi Nobel italiani e l’elenco di tutti i Nobel dal 1901, oltre ad una riproduzione del laboratorio dello scienziato. Proprio in questa lussuosa residenza sanremese Alfred Nobel scrisse il suo famoso testamento in cui decise di istituire il premio che porta il suo nome. Probabilmente il risultato di un processo interiore che lo portò a rivedere il passato con l’ottica di lasciare un buon ricordo di sé mettendo al centro l’uomo e i suoi risultati nei diversi campi del sapere.

(crediti foto in evidenza: pagina Fb Villa Nobel)


   
Citazione
Condividi: