Shopping cart

close

Nessun prodotto nel carrello.

notification icon
itNoi applicazione
Tutto il meglio di Noi italiani.it sul tuo telefono
Installa

Forum

[TRADIZIONI] L’anti...
 
Condividi:
Notifiche
Cancella tutti

[TRADIZIONI] L’antica fiera di San Rocco: da mercato animale a mercato delle pesche


(@domenicot)
Membro Admin
Registrato: 2 anni fa
Post: 480
Topic starter  

https://bussolengo.italiani.it/lantica-fiera-di-san-rocco-da-mercato-animale-a-mercato-delle-pesche/

Assieme alla prestigiosa fiera di San Valentino, a Bussolengo per secoli si è svolta un’altra fiera antica: quella di San Rocco. E’ sconosciuto l’anno della sua istituzione ma quel che è certo è che risalga ad anni molto lontani. Un documento del 1794 la definisce infatti “antica”. Veniva celebrata durante il periodo estivo in concomitanza con la festa religiosa, in seguito alla festa dell’Assunta.

La fiera come mercato di animali e prodotti della terra

La fiera di San Rocco si presentava come mercato di animali. In particolare di cavalli, muli, asini e pecore ma si potevano trovare anche prodotti della terra. Per la sua particolare collocazione temporale, nel mezzo dell’estate, si vendevano soprattutto i prodotti estivi in vista dell’autunno.

Dove

La fiera di San Rocco si svolgeva in centro paese. In Via Piorta si esponevano gli animali che venivano legati ad una corda lungo i muri delle abitazioni e poi portati in piazza per essere provati.

La fiera di San Rocco si interrompe

Le epidemie e le vicissitudini delle guerre costringono la fiera di San Rocco ad interrompersi più volte e a decadere definitivamente nel 1841, sbaragliata dalla concorrente fiera della Madonna delle Grazie di Curtatone.

La fiera si riduce così a semplice mercato settimanale. Gli abitanti di Bussolengo però non ci stanno e si rivolgono all’arciduca affinché venga ripristinata e così avviene. Dal 1844 viene anticipata ai giorni 4, 5 e 6 agosto. La fiera cambia nome e diventa “Fiera del Santo Salvatore”, in onore del santo a cui è dedicata la chiesa adiacente il cimitero.

Bando Del 1850. Foto da

Da fiera a mercato

Nel 1848 però la guerra impedisce la partecipazione e le presenze sono ridotte al minimo. Nel 1850 la fiera viene riportata alle date originali del 16, 17 e 18 del mese di agosto. Un barlume di luce si intravede nel XX secolo quando la fiera sembra rivitalizzarsi a seguito del boom del settore agricolo ma ancora una volta si rivela una vana speranza. La fiera di San Rocco continua ad apparire come una copia di quella di San Valentino e comincia a perdere presenze quando iniziano a diffondersi le fiere al mare. Nel 1955 ci sono 1500 capi di bestiame tra il Foro Boario e Via Piorta. La maggior parte sono bovini e somari, i cavalli restano molto pochi. Il loro posto viene occupato da esposizioni di macchine agricole e biciclette.

Esposizione Di Motocicli

Esposizione di motocicli alla Fiera di San Rocco del 1955 – Foto da “Bussolengo.Immagini di storia”

Grazie alla Pro Loco e all’organizzatore Gerardo Realdi la fiera riesce a stare in piedi per tutti gli anni ’80. In questi anni vengono organizzate diverse iniziative tra cui un’esposizione canina nazionale, una mostra delle pesche, addirittura un concorso ippico nel 1973. Sul finire del decennio la mostra delle pesche viene inserita all’interno della “Festa di fine estate”. L’antica fiera di San Rocco cessa definitivamente di esistere perdurando però nei ricordi dei bussolenghesi che ancora ne parlano con orgoglio e nostalgia.


   
Citazione
Tag argomenti
Condividi: